Ammesso a finanziamento il progetto del Comune di Roccella Ionica per il miglioramento della darsena peschereccia del Porto delle Grazie

immagine

 

La darsena del Porto delle Grazie di Roccella riservata alle attività della pesca sarà prossimamente oggetto di sostanziali e indispensabili lavori di miglioramento infrastrutturali e dei servizi grazie a un progetto presentato  dall’Amministrazione Comunale e redatto dall’ingegnere Lorenzo Surace, responsabile dell’Area tecnica del Comune,  nell’ambito del programma operativo promosso dalla Regione Calabria  (Dipartimento "Agricoltura e Risorse Agroalimentari") per l’accesso al Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) 2014/2020.

La proposta progettuale del comune ionico si è classificata al 1° posto nella graduatoria per quanto riguarda il settore "Porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all’asta e ripari di pesca" (misura 1.43 del programma europeo) con un punteggio di 3.75.

“Ci è stato assegnato  un finanziamento di circa un milione di euro (€ 999.472,73, ndc) – informa l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Scali -  che ci  consentirà di attuare rilevanti interventi infrastrutturali sulla darsena peschereccia e di acquisire attrezzature varie al potenziamento del settore della pesca nel quale la nostra cittadina vanta una lunga tradizione”.

Si tratta di interventi, come specifica l’ing. Lorenzo Surace, “tutti mirati a soddisfare le esigenze dei lavoratori del settore e delle navi da pesca”. “Si provvederà innanzitutto – anticipa il progettista – alla realizzazione di una nuova pavimentazione industriale delle banchine e della zona antistante la struttura destinata alla manutenzione delle imbarcazioni. Saranno ripristinati anche i cordoli in ferro che delimitano la banchina e le due scale di servizio saranno dotate di parapetto e di corrimano”.

“Il progetto – prosegue l’ing. Surace -  prevede, inoltre, la sistemazione dello scivolo per l’alaggio delle imbarcazioni che sarà attrezzato di un verricello per il trasferimento a secco delle stesse,  un nuovo impianto di illuminazione, l’adeguamento delle banchine con nuovi parabordi ed erogatori di acqua e corrente elettrica e nuovi idranti a cassetta della rete antincendio. E’ prevista, infine, anche la fornitura di una gru gommata, del tipo “travel lift”, per la movimentazione dei natanti per le attività di manutenzioni periodiche e stagionali”.

 

Stefania Parrone